Eiaculazione precoce: Le problematiche associate

  • Disfunzione erettile (o impotenza)
    L’Eiaculazione precoce può essere correlata alla Disfunzione Erettile (o impotenza).La disfunzione erettile si manifesta come ultima fase di un processo in cui l’ansia da prestazione, accorciando la durata del coito, fa vivere l’esperienza sessuale e l’idea stessa di un rapporto sessuale con l’aspettativa che tutto andrà male (Anticipazione Negativa, diversa dalla situazione dell’eiaculatore onesto, così come scritto nel post precedente “Eiaculazione precoce: onestà o bugia nell’Uomo”).L’iperattenzione alla propria erezione e all’anticipazione negativa non permette la normale erezione del pene.

    Questo evento mette la persona in condizione di evitare il rapporto sessuale di breve durata, in quanto generatore di sentimenti di vergogna e inadeguatezza.

    In questi casi la disfunzione erettile si autorinforza poiché è la soluzione ad un problema di Eiaculazione precoce.

  • Calo del desiderio
    L’Eiaculazione precoce può essere legata anche al Calo del desiderio.

Per prevenire l’ansia da prestazione, l’angoscia e la vergogna che derivano da    un rapporto giudicato troppo breve, la persona può ricorrere all’evitamento  dell’intimità o del rapporto sessuale.

  • Questa è ancora una volta un tentativo di soluzione e come tale si autorinforza.

Oggi grazie a lavoro di studiosi e ricercatori l’E.P. ha trovato diverse soluzioni e rimedi, ad esempio:

  1. Un programma per il cambiamento permanente come “Eiaculazione Felice.
  2. In altri casi, quando si vuole una soluzione che funzioni subito, un’idea può essere l’utilizzo dei preservativi ritardanti, una vasta gamma la si trova su “Comodo.it”.

Se vuoi conoscere tutti i segreti del piacere femminile, clicca qui e non farti scappare questa fantastica offerta…