Eiaculazione Precoce: cosa può fare la donna!

L’Eiaculazione Precoce è un problema che colpisce non solo chi ne soffre.

In un rapporto di coppia, spesso l’apporto emozionale e la condivisione del problema con la compagna ha grande importanza per risolvere il problema dell’Eiaculazione Precoce.

Cosa può fare la compagna per aiutare il suo compagno.

Ecco una serie di utili consigli:

1. Riconosci che esiste un problema, chiamato Eiaculazione Precoce, e considera la relazione di coppia dal tuo punto di vista.

2. Rifletti sulla tua sessualità, soprattutto quanto e come è cambiata nell’incontro con un partner che soffre di Eiaculazione Precoce.

3. Esplora le sensazioni del tuo partner in relazione all’Eiaculazione Precoce, “ascoltando” anche il suo silenzio e dimostrandoti accogliente.

4. Evita di mettere in campo sentimenti negativi, affronta il senso di colpa e cerca di controllare l’aggressività.

5. Documentati in modo adeguato, per migliorare la tua capacità di comunicare e per potenziare le risorse nell’attesa.

6. Trova il momento giusto per parlarne, in uno scenario che trasmetta calma e senso di intimità.

7. Parla con onestà al tuo partner delle difficoltà che stai incontrando nel parlargli di Eiaculazione Precoce.

8. Cercate di realizzare davvero, entrambi, che un problema condiviso è già mezzo risolto e che l’Eiaculazione Precoce non ha messo in discussione la forza della coppia.

9. Condividi le emozioni con il tuo partner, per trovare una chiave di lettura comune e mettere in atto delle strategie che vi coinvolgano nel tempo.

10. Convinci il tuo partner a cercare la soluzione migliore al suo problema. Cerca poi di essere parte integrante del suo percorso di guarigione.

Fortunatamente, oggi è possibile trovare soluzioni e rimedi a questo problema, ad esempio:

  1. quando si vuole una soluzione che funzioni subito, un’idea può essere l’utilizzo dei preservativi ritardanti, una vasta gamma la si trova su “Comodo.it”;
  2. mentre per un problema permanente che si ripete da lungo tempo, nasce un programma per il cambiamento permanente comeEiaculazione Felice“.

Se vuoi conoscere tutti i segreti del piacere femminile, clicca qui e non farti scappare questa fantastica offerta…

Eiaculazione precoce: Emozioni in lui e in lei

L’Eiaculazione precoce è un problema che provoca emozioni diverse nell’uomo e nella donna:

  • In lui
    Se non si riesce a controllare il momento del proprio orgasmo, prima di tutto ci si può sentire incapaci. Come si fa a dire alla propria compagna che non si è all’altezza? Bisogna buttare a terra per sempre il proprio orgoglio maschile? Tutto ciò potrebbe essere frustrante e mortificante.Tante volte il sesso non si dice ma si fa. Ciò si traduce nel cercare di dimostrare di essere all’altezza del proprio ruolo di maschio soltanto con l’azione, con la propria prestazione. Se poi la prestazione non è del livello che ci si era immaginati, magari si rimane in silenzio o si balbetta qualcosa, pestando sotto i piedi il proprio orgoglio.Avere un’Eiaculazione precoce una volta ogni tanto è una cosa normale. Se però ci si rende conto di non essere in grado di controllare il momento dell’eiaculazione, si finisce per vivere il rapporto sessuale con ansia.Solitamente la si chiama “ansia da prestazione” proprio perché si fonda sul bisogno di dimostrare in modo non verbale, con l’azione e con la prestazione, di essere all’altezza della propria mascolinità.

    Se non si riesce a eliminare l’ansia, il momento dell’intimità sessuale può essere vissuto negativamente. Può accadere che ci si rifiuti di rimanere in una situazione intima con la propria compagna e che cali il desiderio per l’aspetto sessuale.

  • In lei
    Quando il sesso è un una questione di coppia, qualsiasi cosa accada tra le lenzuola del letto (o tra gli interni in radica dell’automobile) influisce sia su di lui che su di lei.
    Qualche esempio:

  1. Quando l’uomo raggiunge l’orgasmo velocemente, la donna può complimentarsi con le proprie forme per aver saputo provocare un’eccitazione così forte nel proprio partner. Potrebbe succedere quindi che con una certa stima di sé, la donna preferisca abbracciare felicemente l’uomo (che intanto si dispera) che ha raggiunto l’orgasmo velocemente, tutta compiaciuta della sua bellezza.
  2. Se l’uomo soffre di Eiaculazione precoce, la donna potrebbe pensare di avere qualche problema con i tempi del proprio orgasmo, potrebbe pensare di non essere in grado di raggiungerlo o di non essere all’altezza del proprio uomo, autosvalutandosi.
  3. Oppure può accadere che la donna ritenga che la frequente incapacità dell’uomo di controllare l’eiaculazione sia dovuta all’egoismo e all’insensibilità del suo compagno. In questo caso può sentirsi abbandonata.
  4. La donna sicura di sé e senza dubbi sulla funzionalità del proprio corpo può vivere l’incapacità del proprio compagno come frustrante e non appagante, cercando la realizzazione sessuale con l’autoerotismo o all’esterno della coppia.

Eiaculare precocemente è un problema reale per l’uomo e comporta conseguenze gravi anche per la coppia.

Per fortuna esistono soluzioni per combatterla. Rimedi che possono dare un aiuto subito come l’utilizzo di preservativi ritardanti (a riguardo consiglio una visita su Comodo.it).

Ma allo stesso tempo, per chi soffre di questa disfunzione da tanto tempo può essere utile un programma per il cambiamento permanente come “Eiaculazione Felice.

Se vuoi conoscere tutti i segreti del piacere femminile, clicca qui e non farti scappare questa fantastica offerta…